I contratti del Bari: 4 in scadenza, esclusi i prestiti. Il FOCUS giocatore per giocatore

Il FOCUS sui contratti del Bari

Uno degli elementi che più caratterizza la solidità tecnico-tattica, ambientale ma soprattutto patrimoniale di una società calcistica è la longevità dei contratti dei propri calciatori. Per quanto riguarda il Bari, c’è un grosso cartello che recita work in progress. Nell’ultimo mese, il direttore sportivo Ciro Polito ha siglato tre rinnovi. Sono quattordici in totale i calciatori legati alla società biancorossa da rapporti pluriennali; altrettanti sono quelli con data di scadenza 30 giugno 2024.

Esultanza Bari
Copyright: SSC Bari

I giocatori del Bari in scadenza

Ma andiamo con ordine. Dei quattordici calciatori in scadenza, va fatto un distinguo: dieci di loro sono calciatori arrivati in prestito annuale in estate, fattore di cui si è tanto discusso negli ultimi mesi. Questi corrispondono ai nomi di Koutsoupias (unico in prestito secco), Acampora, Nasti, Sibilli, Farroni, Frabotta, Diaw, Aramu, Edjouma Brenno.

Un fattore non da poco, se si considera che almeno quattro di loro sono pilastri della squadra che sta conducendo questo campionato tra alti e bassi: toccherà a Polito scegliere adeguatamente quali di questi riscattare e quali rispedire alla casa madre, benché su alcuni di questi (in particolare Nasti, sul quale vige sì un diritto di riscatto, ma anche uno di controriscatto immediato in favore del Milan) il Bari potrebbe non avere la leva che ci si auspicherebbe.

Nasti
Copyright: SSC Bari

Tra i quattro calciatori in scadenza di contratto c’è una situazione abbastanza chiara, due enigmi e un vero e proprio dilemma. La situazione di immediata comprensione è quella di Nicola Bellomo, che ha parlatoRadio Bari di un discorso sul rinnovo già avviato con la società, come anticipato da Passione Bari Radio Selene. In scadenza 2024 anche Ahmad Benali Jeremy Menez.

Per il centrocampista libico la situazione è davvero intricata: arrivato a gennaio 2023 come un’alternativa a Maiello, adesso è diventato l’alternativa dell’alternativa (in emergenza) di Maiello, vuoi per problemi fisici, vuoi per scelte tecniche. Nonostante la conoscenza pregressa risalente a Crotone, Marino l’ha usato pochissimo: la sensazione è quella di un feeling mai scattato tra Benali e il Bari, che lascerebbe pensare ad un avvio a scadenza senza troppi patemi d’animo.

Ricci Benali allenamento
Copyright: PianetaBari

Feeling invece immediato per Houdini, la cui situazione appare diametralmente opposta rispetto a quella di Benali: nonostante i pochi minuti in biancorosso, il suo profilo sembra poter tornare particolarmente utile, soprattutto nel 3-5-2 di Marino. Tuttavia, il suo contratto è altro paio di maniche: bisognerà vedere, a 2024 già decisamente inoltrato, come tornerà Menez dal grave infortunio subito in estate. Se il francese ex Roma e Milan impressionerà positivamente, non è difficile immaginarlo legato al biancorosso per un’altra stagione. Rinnovo che scatterebbe automaticamente in caso di promozione in A.

Il dilemma del Bari, invece, corrisponde a capitan Valerio Di CesareAncora tu? Ma non dovevamo rivederci più? Verrebbe da dire, parafrasando quel vecchio testo di Lucio Battisti. E il prosieguo sarebbe lo stesso di quella canzone: Domanda inutile, il capitano sta sempre bene. Nonostante qualche fisiologico errore (se sbagliano i ventenni non c’è motivo per cui non dovrebbe sbagliare Di Cesare), il numero 6 sta sfoggiando uno stato di forma invidiabile. Oggi se ne parla poco, ma nella testa del romano cova una last last dance con il 2025 come linea del traguardo (notizia anticipata da Passione Bari Radio Selene): se ne parlerà meglio nei prossimi mesi.

I contratti pluriennali del Bari

Proseguendo l’analisi tra i calciatori con la data del 30/06/2025 apposta come termine del loro contratto, vi si trovano cinque calciatori in situazioni di carriera completamente diverse tra loro, tra cui i recentissimi rinnovi di Giacomo Ricci (definito un premio nel nostro focus sul calciatore) e Raffaele Maiello, un segnale di vicinanza e compattezza appena successivo all’infortunio subito che lo terrà fuori dai giochi per diversi mesi.

Maiello
Copyright: SSC Bari

Gli altri tre calciatori legati per altre due stagioni sono il secondo portiere Marco Pissardo (arrivato a settembre da parametro zero e dunque patrimonializzato dalla società), Raffaele Pucino e il giovanissimo Hemsley Akpa-Chukwu: un elemento di esperienza, un calciatore relativamente giovane e un prospetto su cui puntare con pazienza per il futuro.

Ben sette i giocatori sotto contratto fino al 2026. Mehdi Dorval, ha rinnovato il contratto a gennaio 2023. Emmanuele Matino è arrivato in Puglia con un contratto di tre anni e mezzo. Ci sono anche due senatori nel mucchio: Mattia Maita ha prolungato il contratto prima dell’inizio della stagione 23/24, mentre Francesco Vicari è il terzo dei rinnovi più recenti.

C’è anche Zan Zuzek, su cui il Bari ha investito una cifra non irrilevante e che sta cercando di valorizzare in ogni modo; Gregorio Morachioli, in questo periodo abbastanza ai margini, ma sul cui valore non si pone alcun dubbio, tanto da essere stato sondato nel recente passato da società di Serie A; Andrea Astrologo, infine, fin troppo spesso definito oggetto misterioso, forse messo oltremodo da parte dallo staff tecnico, ma la cui fiducia riversata da Polito è eloquente da questo dato.

Due, infine, i calciatori legati al Bari fino al 2027, i più longevi: Ismail Achik, investimento più corposo del mercato estivo, di cui si stanno appena iniziando a notare le qualità; Filippo Faggi, anch’egli apparso pochissimo negli ultimi due mesi, ma calciatore dalle qualità balistiche e tecniche a dir poco valide.

Maita Bari
Copyright: SSC Bari

Un bilancio dei contratti

Non pochi i calciatori legati alla società della famiglia De Laurentiis oltre la stagione sportiva in corso, benché figurino pochi senatori nel lotto. D’altro canto, è valore non da poco legare a lungo i calciatori più giovani al proprio progetto, per creare il contesto calcistico su misura in un orizzonte temporale sereno. Di seguito il riepilogo per reparto.

PORTIERI

Brenno (prestito fino a giugno 2024, con opzione di riscatto)
Farrroni (prestito fino a giugno 2024, con opzione di riscatto)
Pissardo (30 giugno 2025)

DIFENSORI
Di Cesare (30 giugno 2024)
Matino (30 giugno 2026)
Zuzek (30 giugno 2026)
Vicari (30 giugno 2026)
Frabotta (prestito fino a giugno 2024, con opzione di riscatto)
Ricci (30 giugno 2025)
Dorval (30 giugno 2026)
Pucino (30 giugno 2025)

CENTROCAMPISTI
Maiello (30 giugno 2025)
Astrologo (30 giugno 2026)
Maita (30 giugno 2026)
Koutsoupias (prestito fino a giugno 2024, secco)
Edjouma (prestito fino a giugno 2024, con opzione di riscatto che diventa obbligo in caso di promozione in A o se gioca almeno il 70% delle partite in campionato)
Benali (30 giugno 2024)
Acampora (prestito fino a giugno 2024, con opzione di riscatto)
Faggi (30 giugno 2027)
Aramu (prestito fino a giugno 2024, con obbligo di riscatto in caso di A)
Bellomo (30 giugno 2024)

ATTACCANTI

Morachioli (30 giugno 2026)
Achik (30 giugno 2027)
Nasti (prestito fino a giugno 2024, con opzione di riscatto e controriscatto)
Diaw (prestito fino a giugno 2024, con obbligo di riscatto in caso di A)
Menez (30 giugno 2024, con opzione di rinnovo in caso di promozione in A)
Sibilli (prestito fino a giugno 2024, con opzione di riscatto)
Akpa Chukwu (30 giugno 2025).

CLICCA QUI PER SEGUIRCI SU FACEBOOK.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI SU INSTAGRAM.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI SU YOUTUBE.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI SU TWITTER (X).

CLICCA QUI PER SEGUIRCI SU TWITCH.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI SU TELEGRAM.

By Gianluca Losito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post Correlati