Iachini resta, mai pensato alle dimissioni. Il punto e la clausola

Le ultime su Iachini

Giornata convulsa in casa Bari, con profonde valutazioni che hanno toccato con mano la panchina di Beppe Iachini, mai stata così traballante. Come scritto in mattinata, il ds Polito e il presidente De Laurentiis hanno riflettuto sulla possibilità di cambiare il tecnico marchigiano, per quello che sarebbe stato il quarto avvicendamento stagionale.

Su un piatto della bilancia dei numeri disastrosi, con 2 punti nelle ultime 7 e un quattordicesimo posto in coabitazione con Cosenza e Spezia, a sole quattro lunghezze di distanza dalla zona retrocessione diretta. Sull’altro l’ingente investimento sposato appena due mesi fa che sfiora i 2 milioni di euro per Iachini e il suo staff. Una spesa troppo corposa per essere già bruciata, preso atto della volontà dell’allenatore ex Fiorentina di continuare e respingere ogni voce su presunte dimissioni.

Iachini vuole dire la sua, insomma, fino alla fine, sebbene trovi conferma la clausola nel suo contratto di una rescissione in caso di malaugurata Serie C. Il Bari allora ha scelto la linea della continuità. Al momento pare fino alla fine della stagione, tuttavia in caso di nuova ulteriore debacle, in termini di risultato e soprattutto prestazione, lo scenario potrebbe nuovamente cambiare. Un film purtroppo già visto (e pure più volte) in questo campionato.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Testata web (@pianetabari)

By Claudio Mele

Ho un assegno di ricerca in matematica, sono anche un insegnante di matematica e fisica. Nel tempo libero faccio il giornalista (con scarsi risultati)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post Correlati