Un Bari stoico ringrazia Di Mariano e strappa un buon pari in 9: col Palermo finisce 0-0. Brivido incredibile al 99′

La cronaca di Bari-Palermo, prima giornata di campionato

Siamo di nuovo qui al San Nicola, due mesi dopo da quel maledetto gol di Pavoletti che ha sancito la promozione in A dei sardi e le lacrime amarissime di un popolo intero. La prima giornata di B si è aperta con un frizzante Bari-Palermo, terminato 0-0. Un risultato su cui pesano i due rossi di Maita e Di Cesare nella ripresa, ma soprattutto il rigore sbagliato da Di Mariano. Può sorridere (amaramente) Mignani, con il suo Bari che ha comunque ben figurato. Qui le ufficiali della partita.

Il primo tempo

Subito brividi per il portiere brasiliano, che su un innocuo tiro di Vasic è troppo leggero nella presa e la spedisce sul palo, rischiando una papera clamorosa. Il Bari comunque parte bene e al 12′ va vicino al vantaggio: Diaw serve a centro area un liberissimo Sibilli, che spedisce maldestramente sul fondo. È l’ultima azione dell’ex Monza, che chiede il cambio per un dolore muscolare e viene sostituito da Scheidler.

Biancorossi in controllo e che si presentano spesso in area rosanero, senza però riuscire a impensierire Pigliacelli. La più grande occasione del primo tempo al 40′: Maita viene servito dalla sinistra a centro area e col piattone spreca nuovamente. La risposta del Palermo due minuti dopo, con un tiro di Brunoriche finisce sul fondo. Dopo ben otto minuti di recupero il duplice fischio del signor Maresca.

Il secondo tempo

Ripresa che inizia con una clamorosa svolta. Maita in un contrasto di gioco calpesta la caviglia di Vasic e dopo intervento del Bar viene espulso. Biancorossi però subito pericolosi, con un contropiede di Ricci che arriva alla conclusione smorzata da Pigliacelli. Al 56′ bella parata di Brenno su colpo di testa di Brunori, azione però viziata da una posizione di fuorigioco. Al 60′ Mignani si copre con un doppio cambio: Sibilli e Nasti per Menez e Zuzek.

Al 65′ un’altra svolta: Di Cesare trattiene Brunori in area di rigore, Maresca inizialmente lascia giocare e poi fischia il penalty, espellendo il capitano del Bari per doppia ammonizione. Dal dischetto però Di Mariano spedisce in Curva Sud per il tripudio del San Nicola. Corini si gioca il tutto per tutto con Mancuso e Buttaro, mentre il Bari si attanaglia nella propria metà campo.

Qualche minuto dopo Dentro anche Soleri, Saric e Valente. Risponde Mignani con Pucino e Edjouma, al suo esordio. Altro pericolo al 87′, con una mischia in area di rigore barese salvata da Brenno e da un’ingenuità di Brunori che ha tolto la sfera dai piedi di Soleri.

Le emozioni però non finiscono mai. Al 100′ su una mischia in area Brunori trova il gol facendo esplodere il settore ospiti. A strozzare l’urlo di gioia il Var, che segnala un netto fuorigioco. Evitata la nuova beffa per il Bari, grandissimo rammarico per un furibondo Corini.

By Redazione PianetaBari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post Correlati